Panorama-di-Napoli-Gettyimages-1024x512
VIII Congresso CUCS Firenze 2024
Università e Cooperazione: le sfide contemporanee.
12-14 settembre 2024

Ricerca, formazione, cooperazione territoriale e diplomazia scientifica

Panorama-di-Napoli-Gettyimages-1024x512
VIII CUCS Congress - Florence 2024
University and Cooperation: Contemporary Challanges
12th-14th September 2024

Research, education, territorial cooperation and scientific diplomacy.

previous arrow
next arrow

Il Convegno

L’ VIII Convegno della rete CUCS (Coordinamento Universitario per la Cooperazione allo Sviluppo, rete che conta oltre 30 atenei italiani) è organizzato dall’Università degli Studi di Firenze, e si terrà a Firenze dal 12 al 14 settembre 2024.

Il convegno sarà dedicato ad approfondire, in una prospettiva comparata e transdisciplinare, le molteplici sfide che il mondo della cooperazione – intesa come

collaborazione tra partner di contesti diversi, con pari diritti e responsabilità, che operano per uno sviluppo equo e sostenibile – è chiamato ad affrontare nel mondo contemporaneo.

 

Una sequenza di drammatici eventi – emergenza pandemica, sfaldamento dei sistemi sociali tradizionali ed urbanizzazione da risucchio nel sud del mondo, calamità indotte dal cambiamento climatico, crisi energetiche e delle materie prime ecc. – ha mostrato negli ultimi anni la fondamentale fragilità dei nostri assetti socio-economici ed ecosistemici, a fronte di un modello di sviluppo ancora fondamentalmente ispirato ad obiettivi di pura crescita quantitativa.

Al tempo stesso il quadro geopolitico sta attraversando una fase di profonda instabilità e tendenziale riorganizzazione, dove la forza crescente delle economie emergenti (ad es. BRICS) ha cominciato a ridisegnare le relazioni di potere a livello globale ed il senso stesso della cooperazione.

In questo contesto problematico la cooperazione internazionale dovrà ridefinire i propri obiettivi e valori di riferimento, dovrà dotarsi di nuovi strumenti interpretativi, dovrà sviluppare pratiche innovative all’altezza delle sfide in campo e rappresentare uno strumento efficace al raggiungimento dei Sustainable Development Goals (SDG). Al riguardo saranno fondamentali:

il ruolo e la responsabilità della ricerca scientifica, in quanto capace di produrre innovazione e conoscenze di alto livello a supporto sia di scelte immediate che di politiche e strategie di lungo periodo; la formazione, per la condivisione di conoscenze e pratiche innovative e l’arricchimento delle capacità di sviluppo locale; il patrimonio di relazioni fra tutti gli attori territoriali coinvolti nei processi di cooperazione, incluse le istituzioni e il mondo scientifico-accademico.

L’VIII convegno CUCS offrirà un’importante opportunità di confronto su questi temi fra le esperienze e le prospettive di azione degli oltre 50 atenei coinvolti.

Call for Sessions (conclusa)

Il Convegno prevede l’organizzazione di sessioni parallele, proposte dai potenziali partecipanti. 
La call for sessions si è conclusa il 15.02.2024. Le lingue del convegno sono l’italiano, l’inglese, lo spagnolo, il francese.

Call for Abstracts (conclusa)

Con l’apertura della Call for Abstract per l’VIII Convegno CUCS, si invita a presentare una proposta di contributo per una o più sessioni.

A scopo puramente orientativo, le sessioni sono accorpate in 7 macro-aree, partendo dai 17 obiettivi dell’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile: salute; formazione ed educazione; modelli di cooperazione; patrimonio culturale materiale e immateriale; cambiamenti climatici; inclusione, migrazione e pari opportunità; transizione ecologica.

L’elenco delle sessioni può essere scaricato al seguente link (Lista Sessioni)

 

La proposta di contributo dovrà essere inoltrata mediante l’apposito form disponibile sul sito CUCS Firenze 2024. Saranno richieste le seguenti informazioni:

  • email (in caso di più proponenti, indicare la mail del primo proponente);
  • il nome, cognome e affiliazione (in caso di più proponenti, indicare nome, cognome e affiliazione per ciascuno di essi);
  • la sessione prescelta (attraverso il corrispondente numero e titolo nell’elenco delle sessioni disponibile sul sito);
  • il titolo del contributo;
  • un abstract di minimo 200 – massimo 350 parole.

La Call for Abstract si è chiusa il 31 maggio 2024.

Le lingue del convegno sono: italiano, inglese, spagnolo e francese.